ANNO DI APPROVAZIONE
1995
TITOLO
Training local community staff
to innovative service organizations
CONTRAENTE
SINTESI
c/o Dip. Ing. Chimica dei processi e materiali
Viale delle Scienze
90128 Palermo
Tel. 091/6572222
Fax 091/6571655
SETTORE
II
MISURA
1.1.C/90
DURATA
3 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Silvana Di Bono
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
ACTION LINK (Grecia) - ADEIT (Spagna) - FUNDACION UNIVERSIDAD EMPRESA MURGIE (Spagna) - KOOR/BEST (Germania) - COMUNE DI PARTINICO (Italia) - COMUNE DI TERMINI IMERESE (Italia) - COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI (Italia) - CISPEL REGIONALE (Italia) - COMUNE DI ALCAMO (Italia) - BIC (Italia) - COMUNE DI PALERMO (Italia) - TECHWARE (Italia) - CGIL-FUNZIONE PUBBLICA (Italia) - UNIVERSITA’ DI MESSINA (Italia) - UNIVERSITA’ DI PALERMO (Italia) - C.R.E.S. (Italia) - INIZIATIVE INDUSTRIALI S.P.A. (Italia) - CAMERA DI COMMERCIO PALERMO (Italia) - FEDERAZIONE DEGLI INDUSTRIALI DELLA SICILIA (Italia) - UNIVERSITA’ DI CATANIA (Italia)
SETTORE INTERVENTO
Pubblica amministrazione/
Ambientale
IMPATTO PREVISTO
Regionale
PAROLA CHIAVE
Sviluppo nuove competenze
OBIETTIVI
* Progettare e sperimentare una metodologia innovativa di formazione continua nella gestione dei servizi di pubblico interesse (in particolare: distribuzione e gestione delle risorse idriche, trattamento delle acque reflue, raccolta e trattamento dei rifiuti solidi, trasporti urbani).
* Pianificare e sviluppare modelli organizzativi competitivi, con particolare riguardo agli aspetti della gestione manageriale e dell’innovazione tecnologica, che consentano un miglioramento qualitativo dei servizi resi ai cittadini.
BENEFICIARI
* Funzionari delle municipalità partner.
*Tecnici e quadri amministrativi delle aziende di servizi.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il primo prodotto realizzato nell’ambito del progetto è un manuale formativo relativo al settore approvvigionamento e distribuzione dell’acqua, costituito dal materiale utilizzato durante lo svolgimento di due corsi brevi sperimentali (uno tenuto a Palermo sul tema “Servizio di acquedotto per gli amministratori pubblici: le nuove prospettive e le tecniche di gestione e controllo” ed uno tenuto a Valencia sul tema “Problematiche di distribuzione delle acque: necessità di modernizzazione. Approvvigionamento e irrigazione agricola”) e di un seminario (svoltosi a Valencia e relativo alle “Problematiche di gestione delle acque ad uso civile”).

Il prodotto è mirato ad accrescere/aggiornare le competenze di funzionari e tecnici delle municipalità e delle aziende di servizi idrici, con responsabilità di medio/alto livello nella pianificazione, supervisione e controllo della gestione dei servizi stessi. Nel dettaglio, i profili professionali target possono essere, ad esempio: funzionari responsabili della programmazione tecnico-economica del servizio idrico o del supporto tecnico; funzionari addetti alla determinazione delle tariffe per il servizio o alla preparazione della gare pubbliche; responsabili del controllo sulle performance tecniche e gestionali dei gestori del servizio e sulla qualità; funzionari responsabili dell’innovazione tecnologica e del management dei trasferimenti di esperienze gestionali innovative.

Il contenuto delle lezioni raccolte può essere inquadrato in gruppi di argomenti, ognuno dei quali affronta in modo omogeneo i diversi elementi cardine dell’organizzazione del servizio idrico, mettendone in luce gli elementi innovativi. Le tematiche trattate sono le seguenti:
- inquadramento istituzionale e normativo del servizio di captazione, adduzione, trattamento e distribuzione delle acque, con particolare riguardo ai provvedimenti che comportano nuovi approcci amministrativi, organizzativi e tecnologici nell’organizzazione del servizio;
- approfondimento sulla normativa specifica che disciplina l’uso delle acque e la loro qualità, con riferimento al caso italiano;
- approfondimento, sempre in relazione all’Italia, di quegli aspetti che hanno un impatto diretto sull’utenza, ovvero la struttura delle tariffe e le garanzie sulle performance del servizio;
- rassegna dei metodi e delle applicazioni anche innovativi di organizzazione del servizio idrico per diversi usi.
Le lezioni sono corredate da alcune appendici, che trattano temi specifici correlati a quelli principali. A completamento del percorso formativo proposto, si raccomanda agli organizzatori degli eventuali corsi basati sul manuale, di includere visite tecniche ad impianti, infrastrutture ed aziende del settore.

Il prodotto, su supporto cartaceo, è terminato e disponibile per consultazione presso l’organismo contraente; le lezioni sono state tenute in italiano e spagnolo. Oltre che ai possibili beneficiari del percorso formativo, il manuale si rivolge ai pianificatori a livello regionale, ai rappresentanti di organismi paritetici e di organizzazioni settoriali, ai dirigenti delle PMI.

Il secondo prodotto è un manuale formativo simile al primo nella struttura e nel target, ma relativo al settore raccolta e smaltimento dei rifiuti e costituito dal materiale utilizzato durante lo svolgimento di due corsi brevi sperimentali (uno tenuto a Murcia sul tema “Gestiòn de residuos solidos” ed uno tenuto a Palermo sul tema “La gestione dei rifiuti: organizzazione del servizio e tecniche impiantistiche”).

Le lezioni raccolte possono essere suddivise per i seguenti gruppi di argomenti:
- inquadramento istituzionale e normativo della gestione dei rifiuti in Italia ed in Spagna;
- orientamenti normativi e stato dell’arte del settore nella politica comunitaria e negli Stati membri;
- panoramica dei metodi, in particolare quelli più innovativi, per lo smaltimento dei rifiuti solidi di diversa origine;
- casi di studio di applicazioni avanzate ed innovative del servizio derivate dall’esperienza di alcuni gestori italiani di primo piano.
Anche per questo percorso, si suggerisce l’integrazione delle lezioni vere e proprie con visite tecniche.

Il prodotto, su supporto cartaceo, è terminato e disponibile per consultazione presso l’organismo contraente; le lezioni raccolte sono state tenute in italiano e spagnolo. I beneficiari ed i destinatari del manuale sono i medesimi del primo prodotto.

Il terzo prodotto è un manuale formativo relativo invece al settore trattamento delle acque reflue e costituito dal materiale utilizzato durante lo svolgimento di due corsi brevi sperimentali (uno tenuto a Palermo sul tema “I sistemi fognari e la depurazione delle acque reflue dalla pianificazione degli interventi alla gestione delle infrastrutture” ed uno tenuto a Iraklion sul tema “Metodi naturali per il trattamento delle acque reflue nelle aree del Mediterraneo - Progettazione, funzionamento e gestione”).

I profili target sono i medesimi degli altri due manuali, con competenze specifiche nel settore smaltimento delle acque reflue e servizio idrico integrato. Le lezioni raccolte possono essere suddivise per i seguenti gruppi di argomenti:
- inquadramento istituzionale e normativo del servizio;
- panoramica delle metodologie di gestione dei servizi di fognatura e depurazione, con particolare riguardo alle tecniche avanzate ed alle loro possibili applicazioni;
- rassegna dei metodi per lo smaltimento delle acque reflue di diversa origine. Questo gruppo può essere a sua volta suddiviso in due parti: depurazione per comunità di medie e grandi dimensioni con carichi inquinanti di origine civile, commerciale ed industriale; depurazione con tecniche naturalistiche e conduzione di piccoli depuratori.
Anche in questo caso, il percorso formativo va integrato con visite tecniche ad impianti, infrastrutture ed aziende del settore.

Il prodotto, su supporto cartaceo, è terminato e disponibile per consultazione presso l’organismo contraente; il materiale didattico è nelle lingue italiano, greco ed inglese. Destinatari del prodotto sono i medesimi soggetti cui si rivolgono gli altri due manuali.

Il quarto prodotto è un manuale formativo relativo al settore della pianificazione dei servizi pubblici e costituito dal materiale utilizzato durante lo svolgimento di un corso breve sperimentale (tenuto a Palermo sul tema “Teoria e organizzazione dei processi di pianificazione nel settore dei trasporti”).

I profili professionali target sono, tra gli altri: funzionari responsabili dell’elaborazione di piani urbanistici; funzionari responsabili della pianificazione, progettazione e/o esecuzione di programmi di riassetto territoriale; funzionari degli uffici che determinano e/o sorvegliano le tariffe e i contributi pubblici a sostegno del servizio di trasporto; funzionari della qualità;
funzionari degli uffici di rappresentanza degli interessi degli utenti e di “customer satisfaction”. Le lezioni raccolte sono così articolate:
- inquadramento istituzionale e normativo della gestione del servizio di mobilità;
- pianificazione dell’offerta della mobilità, con particolare attenzione al caso della città di Karlsruhe che costituisce un significativo esempio di integrazione tra diversi sistemi di mobilità e di pianificazione territoriale integrata;
- modelli di comunicazione verso gli utenti nel settore dell’offerta di mobilità;
- trasformazione ed innovazioni da introdurre per migliorare l’efficacia e l’efficienza del servizio secondo gli standard comunitari.
Le lezioni sono corredate da alcune appendici, che trattano temi correlati a quelli principali, quali, ad esempio, l’illustrazione di alcune tecnologie di riduzione delle emissioni inquinanti dai motori dei mezzi di trasporto, la pianificazione della mobilità attraverso linee tranviarie e la rete di monitoraggio dell’inquinamento acustico ed atmosferico urbano nella città di Palermo. Anche questo percorso formativo va integrato con visite tecniche ad aziende del settore ed a casi realizzati di avanzata pianificazione urbanistica.

Il prodotto, su supporto cartaceo, è terminato e disponibile per consultazione presso l’organismo contraente; le lezioni sono state tenute in italiano, inglese e tedesco. Destinatari del prodotto sono i medesimi soggetti cui si rivolgono gli altri manuali.

Il quinto prodotto realizzato nell’ambito del progetto è un manuale in inglese dal titolo “Guidelines for European training of regional development agents in the field of public service”. Il manuale costituisce al contempo uno strumento di disseminazione dei risultati realizzati nell’ambito dell’iniziativa LOCOSTAFF - poiché fornisce una prospettiva globale del contributo delle diverse regioni alla realizzazione del progetto, ripercorrendo tutte le fasi del suo svolgimento - ed uno strumento per l’autoformazione di liberi professionisti, ricercatori e tecnici di amministrazioni locali e di aziende municipalizzate come agenti di sviluppo nel campo della gestione, pianificazione e controllo dei servizi di pubblico interesse.

Il manuale si apre con un’introduzione al progetto ed una ricognizione del contesto da cui l’iniziativa ha preso le mosse, per poi riferire delle esperienze realizzate dalle singole regioni partecipanti. I report regionali sono ordinati secondo uno schema che include:
- la definizione delle finalità a livello locale del programma di formazione continua nel settore dei servizi ritenuto di importanza strategica per la regione;
- la descrizione delle attività formative sperimentali realizzate e la loro valutazione;
- la valutazione dell’impatto del progetto sulle organizzazioni in esso coinvolte in ambito regionale, del livello di interazione con i beneficiari, della capacità di coinvolgere e coordinare gli attori locali, nonché la valutazione della dimensione europea delle attività realizzate;
- una prospettiva generale delle nuove tendenze e dei nuovi approcci alla gestione dei servizi di pubblico interesse nel territorio;
- proposte e suggerimenti per attività di demoltiplicazione dei risultati del progetto al fine di migliorare la qualità della formazione professionale continua nel settore dei servizi pubblici.

Il manuale si conclude con delle osservazioni di carattere generale, relative alla verifica della validità delle ipotesi poste alla base del progetto, all’individuazione dei fattori di maggior successo dell’iniziativa e degli elementi invece suscettibili di miglioramento, alle modalità per trasferire i risultati ottenuti in altri contesti e moltiplicarne l’effetto attraverso nuove iniziative.

Il prodotto, su supporto cartaceo e terminato in tutte le sue parti, è disponibile per consultazione presso l'organismo contraente. Il manuale si rivolge a formatori, responsabili e specialisti di formazione, quadri e responsabili delle risorse umane.

Il sesto prodotto è una relazione su un lavoro di analisi delle potenzialità di sviluppo di applicazioni di teleformazione nello specifico settore di sperimentazione del progetto, ovvero la formazione continua dei funzionari della pubblica amministrazione e delle aziende dei servizi di interesse pubblico, finalizzato a proporre ulteriori sviluppi progettuali basati sulla formazione a distanza.

Il documento individua i punti di forza di questo metodo, in particolare nello specifico contesto applicativo individuato, e traccia un’ipotesi di struttura di teleformazione basata su una banca dati tematica e pagine WEB di interrogazione e accesso a banche dati, utilizzabili sia a scopo informativo che in alcune sezioni con finalità formative, su settori di pubblico interesse. L’analisi è completata dai risultati di un’indagine condotta sulla rete Internet dell’offerta formativa/informativa esistente in materia.

Tra i settori oggetto della banca dati di cui è stata avviata la progettazione vi saranno: il servizio idrico integrato; i rifiuti urbani e industriali; i trasporti urbani e di area metropolitana; la pianificazione territoriale e la gestione ambientale. Le aree di competenza individuate saranno principalmente:
- area normativa;
- area economico-finanziaria;
- tecnologie e metodologie innovative;
- area gestionale e organizzativa;
- formazione/informazione;
- programmi di investimento e finanziamento.

Il documento è terminato e disponibile per consultazione presso l’organismo contraente, in versione italiana. Il prodotto si rivolge a formatori, specialisti di formazione, rappresentanti di organismi paritetici e di organizzazioni settoriali.

Informazioni generali sul progetto LOCOSTAFF, il programma dei corsi e dei seminari svolti e gli abstract delle pubblicazioni realizzate sono disponibili sul sito Internet di Sintesi:
http://sintesi.dicpm.unipa.it .