ANNO DI APPROVAZIONE
1996
TITOLO
Leotrain - LEOnardo short
TRAINning courses for the
development of human
resources in small and
medium enterprises
CONTRAENTE
Marche Innovation Training
c/o Istituto di Informatica - Facoltà di Ingegneria
Via Brecce Bianche
60131 Ancona
Tel. 071/2204896
Fax 071/2804265
SETTORE
II
MISURA
1.1.C/88
DURATA
1 anno
PERSONA DA CONTATTARE
Marco Pacetti
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
COPENAGHEN BUSINESS SCHOOL (Danimarca) - CTBA-CENTRE TECHNIQUE DU BOIS ET DE L’AMEUBLEMENT (Francia) - COPETATION BANCAIRE POUR L’EUROPE (Belgio) - PROVINCIA DI ASCOLI PICENO (Italia) - API - ASSOCIAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE PROVINCIA DI PESARO (Italia) - PROVINCIA DI ANCONA (Italia) - CGL CONFEDERAZIONE GEN. ITALIANA DEL LAVORO MARCHE (Italia) - COSMOB SPA CONSORZIO DEL MOBILE (Italia) - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ANCONA (Italia) - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI URBINO (Italia) - PROVINCIA DI MACERATA (Italia)
SETTORE INTERVENTO
Produttivo/Commerciale
IMPATTO PREVISTO
Europeo/Regionale/Dialogo sociale
PAROLE CHIAVE
Piccola e media impresa/
Cambiamenti industriali
OBIETTIVI
* Promuovere la formazione professionale continua attraverso la cooperazione tra università e imprese nell’ambito della formazione alle nuove tecnologie, alle loro applicazioni e al loro trasferimento.
* Sviluppare programmi di formazione rispondenti ai fabbisogni formativi delle piccole imprese.
* Sviluppare nuove metodologie per favorire la formazione nelle PMI e migliorare la qualità progettuale dell’offerta formativa nel campo della formazione continua.
* Individuare e mettere in opera una metodologia per la valutazione dei risultati della formazione presso le imprese.
BENEFICIARI
* Personale occupato in aree professionali di importanza strategica per lo sviluppo competitivo delle imprese.
* Neolaureati in attesa del primo impiego.
* Personale neoassunto in particolare nei settori del marketing ,commerciale, vendite.
* Policy maker.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il primo prodotto del progetto è costituito da una metodologia per l'analisi dei fabbisogni formativi delle PMI. L'approccio utilizzato si può considerare innovativo in quanto, il consueto ricorso ad indagini campionarie, che spesso produce delle informazioni generali o riduttive sull'argomento di rilevazione, è stato sostituito dalla creazione di un campione di imprese molto più ristretto al quale fare riferimento periodicamente per:
- sottoporre delle check list orientative con indicazioni di programma;
- sottoporre le proposte ed i risultati della progettazione;
- effettuare valutazioni articolate sulle metodologie e le ricadute possibili.

Con questa tecnica sono stati costituiti alcuni panel a cui sono stati chiamati a partecipare: progettisti della formazione, esperti del settore, esperti delle tecnologie, rappresentanti delle associazioni di categoria e dei lavoratori, imprenditori e rappresentanti delle imprese.

Nel corso del progetto si sono svolti 5 panel di confronto:
1. panel sull'informazione per l'innovazione;
2. panel sull'innovazione e la telematica "Telematica per l'impresa multilocale";
3. panel sulla finanza "Le prospettive dell'innovazione manageriale nel settore del credito della finanza e delle assicurazioni";
4. panel sulla qualità "Progetti formativi e fabbisogni delle imprese marchigiane";
5. panel di confronto e concertazione con le provincie.

Oltre ai panel, sulle problematiche inerenti l'innovazione e la telematica, sono state condotte anche alcune interviste "informali" ad un gruppo di 10 aziende, allo scopo di completare il quadro di suggerimenti ed osservazioni sulle proposte formulate dai progettisti.

I risultati dei panel sono disponibili in lingua italiana su un documento cartaceo disponibile presso l'organismo contraente.

Il secondo prodotto del progetto consiste nella progettazione e costruzione di programmi di formazione che tengano conto dei fabbisogni formativi delle PMI. La progettazione dei diversi corsi ha riguardato diverse tematiche. Di seguito sono riportate le aree tematiche con i programmi formativi di riferimento realizzati.

Corsi sulla finanza - con l'obiettivo di fornire un contributo agli aspetti della finanza, del credito, e delle assicurazioni, intesi come servizi operativi per le imprese, e per tentare di adeguare l'apparato dell'offerta finanziaria verso la domanda delle imprese, sono stati sviluppati alcuni corsi per il personale bancario. I corsi sono stati articolati sulla scia di iniziative già in atto da parte di alcuni operatori europei.
- Corso per neo assunti nel settore credito - finanza - assicurazione nelle unità periferiche.
- Quadro operante nella rete bancaria senza esperienza lavorativa di trasmigazione in altre regioni italiane o in altri Paesi.
- Corso per operatore nel settore credito - finanza - assicurazione responsabile delle unità periferiche.
- Riqualificazione del management delle reti bancarie periferiche.

Corsi sull'innovazione - l'attività formativa sperimentale progettata in riferimento all'innovazione tecnologica ha tenuto presente le più frequenti innovazioni che si possono registrare fra le imprese deputate a diventare target dell'intervento formativo: quelle che in qualche modo hanno sviluppato innovazioni incrementali sul processo, sul prodotto, sull'organizzazione, sui mercati.
- Management dell'innovazione tecnologica: l'ambiente di riferimento.
- Management dell'innovazione tecnologica: l'apprendimento.
- Management dell'innovazione tecnologica: la creazione di nuove imprese.
- Tecniche di gestione dell'innovazione tecnologica
- Progetti di finanziamento dell'innovazione: le risorse a disposizione.
- Acquisizione di informazioni sulle tecnologie.
- Learning Organization per PMI.
- Internet e flessibilità.

Corsi di marketing internazionale - i programmi di formazione sono stati sviluppati per affrontare da un lato la strategia e le condizioni generali dell'export focalizzato sulle PMI, dall'altro per fornire chiavi di lettura operative e per offrire strumenti ed informazioni dirette per poter accedere e penetrare una determinata area geografica (come potenziale mercato di sbocco). I corsi mirano a fornire una comprensione dei potenziali partner di un determinato mercato europeo e sono i seguenti:
- marketing dell'export;
- accesso ad un mercato straniero: la Danimarca;
- scheda Paese: interscambio italo - danese;
- esportare merci in Danimarca.

Corsi sulla qualità - il programma formativo sulla qualità è articolato in una serie di corsi brevi. La tecnica progettuale si caratterizza dalla definizione di un programma formativo di base, attorno al quale sono stati sviluppati una serie di corsi di breve durata. Uno dei settori di interesse è rappresentato dal comparto del mobile.
- Matrice statistica delle procedure.
- Tecniche di controllo statistico.
- Concetto del mobile ed analisi del valore.
- Manager per la qualità totale.
- La qualità come esigenza del commerciale.
- Controllo qualità: costruzione di un piano di controllo applicato al mobile.
- Il metodo AMDEC.
- Gestione dei metodi di controllo nell'industria del mobile.

Oltre allo sviluppo dei programmi formativi è stata svolta un'attività di analisi e comparazione di interventi formativi, presumibilmente innovativi, sviluppati in ambito regionale, nazionale e comunitario. Di seguito si riporta una lista delle attività svolte.
- La progettazione di interventi formativi nel settore bancario: alcune esperienze europee.
- L'attività formativa dal 1992 al 1997 per le piccole e medie imprese della Provincia di Pesaro e Urbino e relativi fabbisogni formativi.
- Valutazione dei progetti di formazione presentati per il FSE nel 1996 nella Regione Marche.
- Analisi dell'attività di certificazione nelle imprese del mobile e stato dell'offerta formativa per la qualità nelle Marche.
- Stato dell'arte della formazione professionale nel settore del mobile in Francia.
- Analisi su organismi bilaterali e formazione continua.

Tutti i materiali prodotti in italiano e parte in inglese sono disponibili presso l'organismo contraente su quattro documenti cartacei. Inoltre, è anche disponibile in lingua italiana e su supporto cartaceo una relazione finale che sintetizza i risultati del progetto.