ANNO DI APPROVAZIONE
1995
TITOLO
System of continuous training
for the development of technical,
managerial and social skills
for middle management
CONTRAENTE
ISVOR FIAT
Corso Dante, 130
10126 Torino
Tel. 011/6865773
Fax 011/6865476
SETTORE
II
MISURA
1.1.B/68
DURATA
2 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Claudio Poli
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
TAVISTOCK INSTITUTE (Regno Unito) - FORD WERKE AG (Belgio) - FIAT AUTO (Italia) - ASSOCIAZIONE QUEDRI E CAPI FIAT (Italia) - UNIVERSITA' DI TORINO - DIPARTIMENTO SCIENZE SOCIALI (Italia)
SETTORE INTERVENTO
Automobilistico
IMPATTO PREVISTO
Produttivo
PAROLA CHIAVE
Formazione on the job
OBIETTIVI
* Anticipare i bisogni di apprendimento attraverso la messa a punto di strumenti di analisi delle competenze e di verifica dell'efficacia dell'apprendimento.
* Prevedere la realizzazione di una metodologia di Learning While Working per il middle management.
BENEFICIARI
* Professionisti middle management.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il primo prodotto realizzato dal progetto è composto da due elementi:
1) una metodologia di analisi dei bisogni formativi riguardante la figura del "middle management" che opera nell'ambito delle industrie automobilistiche europee;
2) la mappa delle competenze relative a questa figura professionale.

La messa a punto di una specifica metodologia si è resa necessaria dall'introduzione dei nuovi modelli organizzativi nell'ambito della Lean Production che ha modificato profondamente il ruolo e le competenze tradizionalmente espresse dal "middle management". L'ideazione e la sperimentazione di un'analisi dei bisogni formativi per questa fascia di popolazione aziendale permette di identificare il gap di conoscenze, abilità e atteggiamenti determinati dall'introduzione della "fabbrica piatta" e la definizione delle competenze adeguate.

Per giungere ai risultati attesi, il partenariato ha proceduto attraverso la metodologia della ricerca etnografica che privilegia le modalità di osservazione partecipante. L'indagine è stata condotta presso gli stabilimenti di Fiat auto (Mirafiori Presse) e di Ford (Ford Genk). Nell'analisi dei bisogni sono stati coinvolti principalmente i capi intermedi, ma hanno partecipato anche altri soggetti appartenenti alla popolazione aziendale allo scopo di integrare e completare l'oggetto di indagine. Il risultato raggiunto è la messa a punto di una metodologia di indagine attraverso la quale è stato possibile individuare i bisogni emergenti ed anche le competenze necessarie per svolgere le funzioni implicate nel ruolo del "middle management". E' stato inoltre definito il ruolo degli osservatori/intervistati e sono state predisposte alcune griglie di osservazione e tracce di questionario, per meglio organizzare le diverse fasi della ricerca sul campo.

Questo modello può essere riprodotto adattandolo alle singole realtà produttive. Il metodo è descritto in un documento cartaceo ed è a disposizione delle realtà imprenditoriali che possono adattarlo al proprio contesto produttivo.

La mappa delle competenze risultante dall'indagine condotta negli stabilimenti Fiat e Ford descrive il profilo professionale e il nuovo ruolo ricoperto dai capi intermedi derivante dall'introduzione dei nuovi modelli organizzativi e contiene la descrizione delle attività svolte dai "manager intermedi" (o "middle management") mettendo in luce il ruolo centrale che questa figura ha nella realizzazione dei processi di miglioramento continuo della produzione, attraverso la promozione dell'innovazione nei processi di conoscenza e della cooperazione nelle relazioni tra le persone del team. Vengono definite soprattutto le competenze chiave di carattere cognitivo quali: capacità di comunicare, di promuovere l'assunzione delle responsabilità, di risolvere problemi, ecc. L'aspetto cognitivo è descritto nelle sue caratteristiche fondamentali di "riflessione in azione", di autoconsapevolezza dei propri processi di apprendimento, di attitudine allo scambio di conoscenza. E' uno strumento a disposizione di chi si occupa di gestione delle risorse umane, ma nel contempo è uno strumento indispensabile per l'autovalutazione da parte dei soggetti coinvolti nella ricerca. E' inoltre uno strumento privilegiato attraverso il quale interagire per condividere l'oggetto di studio e per poter dirigere l'azione progettuale.

Tanto il modello di indagine quanto la mappa delle competenze sono disponibili sul sito Internet: http://www.isvor.it/midmag/index.html e su supporto cartaceo per la consultazione del quale ci si può rivolgere alla struttura contraente.

La metodologia e la mappa delle competenze sono state validate dall'Associazione di categoria: Associazione Quadro e Capi Fiat e dai rispettivi stabilimenti.

Il secondo prodotto realizzato nell'ambito del progetto è costituito da un supporto telematico (pagine web) utile allo sviluppo e alla formazione delle competenze del "middle management".
Rappresenta un prototipo di learning point creato per i capi intermedi che, attraverso una piattaforma web, possono accedere ad informazioni, moduli formativi, metodologie per lo sviluppo delle competenze trasversali. L'obiettivo principale è quello di mettere a disposizione uno strumento utile per tutta la linea produttiva e consultabile in ogni momento. Queste due caratteristiche ne fanno un sistema di formazione continua importante e innovativo. I contenuti specifici delle pagine web sono orientati allo sviluppo delle competenze trasversali dei capi intermedi. Tra le principali competenze trasversali sono state sviluppate maggiormente: la comunicazione, il problem solving, il lavoro di gruppo, la metodologia di gestione e trasferimento delle competenze. Il sistema consente anche di accedere a un ricco archivio di informazioni per il potenziamento e lo sviluppo del proprio profilo professionale tra cui anche un repertorio di best practices, un glossario e la possibilità di collegarsi ad alcuni siti Internet di interesse. Si tratta non tanto e non solo di un supporto per lo sviluppo delle competenze, ma anche di una risorsa o meglio di un ambiente per la gestione della conoscenza del team.

Il prodotto si rivolge ai capi intermedi che già sono inseriti nel contesto aziendale, tuttavia il sistema si presta anche ad essere utilizzato da personale assunto da poco tempo e da altri ruoli professionali. Il sistema può essere utilizzato avendo a disposizione una postazione PC collegata in LAN. E' consultabile direttamente sul luogo di lavoro ed è sempre accessibile.

Il sito web e il percorso formativo sono stati testati da capi intermedi dello stabilimento Fiat Auto Mirafiore Presse. In totale sono a disposizione 107 pagine web sul sito: http://www.isvor.it/midmag/index.html