ANNO DI APPROVAZIONE
1996
TITOLO
T.U.N.E.S.
CONTRAENTE
Associazione Impresa & Management
Via del Giordano, 37
00144 Roma
Tel. 06/5911463
Fax 06/5913100
SETTORE
II
MISURA
1.1.B/64
DURATA
2 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Giuseppina Berardi
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
A.N.C.E.D. (Spagna) - WESTERN GREECE AND EPIRUS UETP (Grecia) - UNIV. OF JIVASKILA CONT. EDUCATION CENTRE (Finlandia)
SETTORE INTERVENTO
Formativo
IMPATTO PREVISTO
Nazionale
PAROLE CHIAVE
Formazione formatori/
Nuove tecnologie e formazione
OBIETTIVI
* Sviluppare competenze specialistiche nell’utilizzo integrato e sistemico di metodologie didattiche convenzionali e strumenti di insegnamento aperto e a distanza (software educativi multimediali).
* Mettere a punto moduli di formazione dei formatori per migliorarne le capacità di utilizzo delle nuove tecnologie educative in modo da mantenere intatto il valore pedagogico e l'efficacia dell'apprendimento.
BENEFICIARI
* Formatori, progettisti, docenti universitari, specialisti di formazione e responsabili delle risorse umane (Università, Organismi di Formazione, Consorzi Università-Impresa).
* Infrastrutture ed imprese che offrono prodotti e servizi di formazione aperta e a distanza.
* Utenti potenzialmente interessati alla formazione aperta e a distanza.
* Lavoratori.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il prodotto principale del progetto consiste nella definizione del profilo professionale del formatore operante in contesti di open and distance learning e nella elaborazione del relativo curriculum, nonché nella realizzazione di un percorso didattico, articolato in moduli e finalizzato alla formazione specialistica ed all’aggiornamento di tali operatori, alla luce dello sviluppo delle moderne tecnologie multimediali. Il miglioramento delle performance dei formatori - in termini di acquisizione di capacità manageriali nella scelta e nella gestione delle migliori metodologie e di competenze nell’utilizzazione di strumenti educativi multimediali - è infatti una componente necessaria ed efficace per la riqualificazione dell’intero sistema della FAD.

Per identificare i fabbisogni formativi del formatore in materia di progettazione, costruzione e gestione di percorsi e materiale per l’apprendimento a distanza, è stata condotta a livello transnazionale un’indagine quantitativa e qualitativa così strutturata:
- ricerca di sfondo;
- analisi documentale;
- esame dei dati disponibili e raccolta di opinioni;
- interviste a testimoni privilegiati (campione di professionisti del settore operanti nei paesi del partenariato), con l’ausilio di un questionario strutturato mirato a cogliere i gap formativi esistenti, che sono stati poi descritti in un rapporto finale.

Il profilo professionale del formatore a distanza è stato definito sulla base delle attività che egli è chiamato a svolgere, essenzialmente in termini di progettazione, erogazione e valutazione dell’intervento formativo, nonché di gestione dei connessi aspetti organizzativi; ad ogni attività individuata sono state associate le conoscenze necessarie e le capacità richieste. Il curriculum risulta pertanto articolato in quattro parti:

1. Preparazione/Sviluppo dei moduli di FAD: analisi dei bisogni della formazione; configurazione del progetto del corso; progetto del materiale di formazione; gestione del gruppo di lavoro;
2. Erogazione dei moduli di FAD: selezione ed orientamento; erogazione del corso;
3. Valutazione;
4. Aspetti interorganizzativi in relazione al sistema di formazione: sviluppo/preparazione attività dei formatori; fornitura; valutazione.

Sulla base del curriculum predisposto, è stato poi elaborato un modello generale di proposta di intervento formativo. La proposta, volutamente generica per poter essere poi adattata alle specifiche esigenze dei singoli contesti di applicazione, prevede una suddivisione per blocchi tematici:
1. La comunicazione nella formazione a distanza;
2. Guida dello studente e sostegno nella formazione a distanza;
3. Progettazione e sviluppo di materiale di autoistruzione;
4. Sviluppo del corso per l’apprendimento a distanza;
5. Tecnologia di comunicazione ed informazione;
6. Gestione.

I risultati dell’indagine transnazionale, il questionario, la definizione del profilo professionale e del relativo curriculum e la proposta di percorso formativo sono contenuti in una serie di testi su supporto cartaceo, terminati e disponibili per lo più in doppia versione italiano/inglese o altrimenti in una delle due lingue (ad eccezione di un testo sull’analisi dei fabbisogni, redatto in spagnolo). Un rapporto finale sui risultati realizzati nell’ambito del progetto, in lingua inglese, riunisce e sintetizza tutti gli altri documenti.

Destinatari del prodotto sono formatori, progettisti, docenti universitari, specialisti di formazione e responsabili di risorse umane. Beneficiari indiretti sono invece le infrastrutture e le imprese che offrono prodotti e servizi di ODL, gli utenti potenzialmente interessati alla formazione a distanza, studenti e lavoratori.