ANNO DI APPROVAZIONE
1999
TITOLO
DECOTRAIN - New profession in Decommissioning. Training programme for on site project manager and task leaders
CONTRAENTE
SOGIN
Via Torino, 6
00184 Roma
Tel. ++39-06-830401
Fax ++39-06-83040470



SETTORE
II
MISURA
1.1.A/296
DURATA
18 mesi
PERSONA DA CONTATTARE
Tullio Dian

PARTENARIATO
ENRESA (Spagna) - BNFL (Regno Unito).

SETTORE INTERVENTO
Ambientale
IMPATTO PREVISTO
Settoriale
PAROLE CHIAVE
Nuovi bacini d’impiego/Sviluppo nuove competenze

OBIETTIVI
Il decommissioning delle centrali nucleari - espressione con cui si indica il processo che dalla fermata degli impianti conduce al rilascio incondizionato del sito per usi industriali - è una attività molto delicata. Le operazioni di smantellamento e decontaminazione dei sistemi e dei componenti devono essere, infatti, effettuate in modo tale da garantire i lavoratori e le popolazioni dal rischio derivante dalla presenza di radiazioni ionizzanti. Inoltre, dal punto di vista tecnico e organizzativo, le operazioni di smantellamento, decontaminazione e trattamento dei materiali nucleari richiedono l’impiego di tecnologie e competenze diverse da quelle necessarie per la costruzione e messa in esercizio degli impianti.
Le differenze indicate assumono grande rilevanza qualora si scelga, come nel caso italiano, di impiegare nella fase di decommissioning lo stesso personale che ha partecipato alla costruzione e gestione produttiva dell’impianto. Ciò richiede un complesso processo di riqualificazione che investe sia la dimensione delle conoscenze tecniche e delle prassi operative sia la dimensione motivazionale e dei comportamenti organizzativi.
Obiettivo del progetto è quello di sostenere tale processo attraverso la identificazione di nuove figure professionali e la progettazione di percorsi formativi innovativi che possano costituire un valido punto di riferimento per i soggetti impegnati nel decommissioning degli impianti e nella riconversione del relativo personale.



BENEFICIARI
Dei risultati del progetto beneficerà il personale tecnico direttamente impiegato nelle imprese partner nonché il personale delle imprese per le quali i partner effettuano, come fornitori o nell’ambito di accordi di cooperazione internazionale, interventi di decommissioning dell’intero impianto o su specifici processi.

PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE
Il prodotto finale è un CD - Rom, in lingua inglese, nel quale viene illustrato il progetto e i suoi contenuti.
Obiettivo del prodotto era stilare l’inventario delle professioni del decommissioning, identificando le professionalità e le competenze necessarie a ricoprire ruoli di coordinamento nell’ambito di questa attività e definendo le modalità e gli strumenti della valutazione delle esigenze della formazione. Il risultato del progetto è stato volto a delineare, un percorso formativo mirato alle figure professionali del Decommissioning Site Manager e del Waste and Material (Headquarters) Specialist, sperimentando i moduli ideati su un target di utenti e promuovere l’acquisizione di nuove qualifiche all’interno delle imprese partner, al fine di coadiuvare le imprese nella fase di decomissioning delle grandi industrie nucleari e specificatamente nella fase di transizione dalla fase operativa a quella di smantellamento.
Scopo del progetto è migliorare metodologie e strumenti nell’ambito delle risorse umane sull’assunto che lo scambio di informazioni crea una nuova tipologia d’approccio nella gestione di questo settore. Nella prima fase del progetto sono state individuate le aree di interesse su cui era prioritario lavorare. E’ stato così possibile individuare 14 figure professionali e i rispettivi ruoli organizzativi. Sono state identificate le competenze necessarie e sono state individuate quelle che devono essere incrementate e migliorate.
Per entrambe queste figure è stata stilata una Development Guide, inerente principalmente alla metodologia che può essere usata nell’ambito delle fasi di monitoraggio e di studio.
L’esigenza principale nel settore del decommissioning è il reperimento di personale qualificato capace di operare nella fase di transizione. Per rendere il decommissioning un valore riconosciuto non solo dalla società ma anche a livello economico occorre combinare le diverse competenze tecniche per costruire delle positive relazioni tra la realtà locale e la realtà internazionale per implementare questo servizio in modo tale da favorire un uso razionale delle risorse disponibili.
Si evidenziano quattro principali settori di interesse ed una sintetica esposizione dei risultati della sperimentazione sostenuta a conclusione del progetto.
Nella prima sezione, “Decommissioning of NPP”, viene illustrato il processo di decommissioning nelle sue fasi tecniche e nelle difficoltà che le stesse comportano.
Obiettivi del decommissioning sono, da una parte, lo smaltimento di rifiuti tossici e, dall’altra, lo smantellamento delle industrie nucleari. Per raggiungere questi obiettivi sono necessarie molteplici fasi intermedie, marcatamente operative e tecniche, che necessitano quindi di personale particolarmente qualificato, che sappia gestire situazioni estremamente delicate, specie nell’ambito della sicurezza.
Nella seconda sezione, “The organizational structures and approach”, viene presentata la struttura organizzativa della Sogin che si occupa delle attività di decommissioning in Italia, illustrando le attività svolte nel passato, e le conoscenze apprese sul campo proprio grazie al lavoro pregresso, e nelle collaborazioni svolte nell’Europa dell’Est.
Viene poi presentata la struttura organizzativa del partner spagnolo Enresa.
Nella terza sezione, dedicata alle “Competencies for decommissioning” vengono individuate le 14 figure professionali che operano nel settore e le competenze tecniche e scientifiche necessarie nell’ambito di questo settore, oltre alle competenze personali e motivazionali che contraddistinguono il singolo individuo, che concernono elementi peculiari del carattere e riguardano la capacità di lavorare in squadra, l’essere flessibile e il saper gestire i cambiamenti o il saper comunicare in maniera convincente con persone diverse. Le competenze elencate, sia quelle tecniche che quelle personali, sono state raggruppate in una tabella che stila una gerarchia tra di esse e ne evidenzia quelle fondamentali e imprescindibili per poter lavorare nel decommissioning.
Scopo della quarta sezione, Development Guide, è quello di pianificare lo sviluppo delle competenze nell’ambito delle due figure professionali individuate; le competenze sono state individuate in base alla loro rilevanza e sono state raggruppate in due differenti tabelle.
A conclusione di questa sezione è presente una bibliografia specifica e settoriale.
Un’ultima sezione è costituita dalla Experimental training cours, che evidenzia le caratteristiche di un corso di formazione specifico per la figura di Decomissioning Site Manager, effettuato per sperimentare i risultati dello studio effettuato.
La metodologia adottata, durante questo corso articolato in due giornate, è stata costituita da un test iniziale, di lezioni e di discussioni in aula. Scopo della sperimentazione era costruire un programma formativo mirato per queste due figure, ed è stato realizzato in maniera tale da essere fruibile sia tramite corso in aula che tramite l’apprendimento a distanza.

Il CD - Rom è disponibile presso l’ente contraente.