ANNO DI APPROVAZIONE
1999
TITOLO
LIFOP - The language of professional training: fostering the participation of migrant workers in vocational education
CONTRAENTE
ISI - Istituzione dei servizi per l’immigrazione
Comune di Bologna
Via Drapperie, 6
40100 BOLOGNA
Tel. ++39-051-203111
Fax ++39-051-260066
E-mail: servimm@comune.bologna.it


SETTORE
III
MISURA
1.A/272
DURATA
18 mesi
PERSONA DA CONTATTARE
Franca Farinatti

PARTENARIATO
JOHNS HOPKINS UNIVERSITY (Italia) - FORMAZIONE 80 (Italia) - ASOCIACION COMISION CATOLICA ESPANOLA DE MIGRACION (Spagna) - AGERCEL/ACFCI (Francia)

SETTORE INTERVENTO
Formativo

IMPATTO PREVISTO
Nazionale

PAROLE CHIAVE
Insegnamento - Apprendimento competenze linguistiche

OBIETTIVI
Il progetto intende favorire l'ingresso dei lavoratori immigrati nella formazione professionale garantendo una preparazione linguistica adeguata per poter seguire con profitto i corsi professionali. Si intenderà mettere a punto strumenti di testing dei livelli di competenza linguistica posseduti e prove di alfabetismo degli adulti migranti, parallelamente si predisporranno modelli di materiali didattici da utilizzare nei corsi di lingua finalizzati all'inserimento nella formazione professionale.

BENEFICIARI
Saranno beneficiari finali del progetto gli immigrati, residenti nei territori in cui operano i partner del progetto,e che intendono accedere ai Corsi professionali, gli istituti di istruzione e formazione professionale, i formatori professionali e gli insegnanti di lingue.

PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE
La collocazione professionali dei lavoratori migranti è ancora prevalentemente in mansioni dequalificate e precarie. Occorre quindi realizzare dei percorsi di mobilità ascendente che richiedono interventi mirati di sostegno. Il fattore principale che ostacola la frequenza ed il completamento dei corsi è l’insufficiente competenza e conoscenza della lingua italiana.
Obiettivo principale del progetto consiste nel predisporre una metodologia e gli strumenti necessari finalizzati all’insegnamento della lingua italiana agli immigrati.
Beneficiari immediati del progetto risultano essere gli adulti stranieri che accedono a corsi professionali di scarso contenuto teorico e alto contenuto operativo.
Da una parte, si voleva quindi fornire agli allievi le competenze linguistiche necessarie per seguire con profitto i corsi di formazione professionale e, dall’altra, fornire ai docenti di lingua ed ai responsabili dei corsi, la metodologia e le tecniche d’insegnamento in grado di sviluppare le suddette competenze.
Il prodotto finale del progetto è una rivista, in lingua italiana, dedicata alla educazione degli adulti nell’ambito della formazione professionale.
Il materiale è stato anche inserito in un CD-Rom multimediale, in lingua italiana, che completa il lavoro presentato nella rivista includendo una banca dati con le principali forme e usi grammaticali e in appendice una guida per l’esaminatore, i test, le schede di valutazione, i materiali e la scheda per l’osservazione della classe.
La rivista contiene la presentazione del progetto, nella quale vengono illustrati gli scopi che il progetto vuole raggiungere e il contesto in cui è nato e in cui, successivamente, ha preso forma.
In un secondo tempo viene definito ciò che accade nel corso della lezione e quanto sia importante l’interazione tra docente e studente per poter imparare una lingua straniera e vengono di seguito analizzate le diverse tipologie di lezioni e gli stili espositivi dei docenti.
L’esperienza italiana viene poi confrontata con quanto accade in Canada, nel Regno Unito e negli Stati Uniti e vengono analizzate le difficoltà che riscontrano nell’apprendimento, durante i corsi di formazione, i frequentanti non di madrelingua.
Vengono poi presentati i moduli formativi, dedicati alla pratica e all’esercizio della lingua orale e a quelle abilità di studio che sono state evidenziate come più urgenti per un rapido inserimento nei corsi professionali.
I moduli formativi realizzati sono i seguenti:
- Descrivere oggetti;
- Programmare il corso, la settimana;
- Classificare: differenze e analogie;
- La lingua della classe;
- Comprendere istruzioni e definire;
- Comprendere e riferire una procedura;
- Saper leggere un’etichetta;
- Parlare per metafore;
- La morfologia derivativa;
- Descrivere procedure;
- La sicurezza sul posto di lavoro;
- La conservazione degli alimenti;
- Ricette;
- I cereali;
- Informazioni chiave
- Project work.

La rivista e il CD-Rom sono disponibili presso l’ente contraente.