ANNO DI APPROVAZIONE
1999
TITOLO
European pilot project for developing contracted-requalification - EPICO
CONTRAENTE
CONFAPI
Via della Colonna Antonina
00186 Roma
Tel. ++39-06-69015331
Fax ++39-06-6791488
E-Mail: Mail@confapi.it

SETTORE
I
MISURA
1.1.B/256
DURATA
18 mesi
PERSONA DA CONTATTARE
Armando Occhipinti

PARTENARIATO
CONSORZIO LAVORO E AMBIENTE (Italia) - UIL (Italia) - SMILE (Italia) - CISL (Italia) - UNIVERSITA’ DEGLI STUDI “Cà Foscari” (Italia) - FORCEM (Spagna) - NCMV (Belgio) - UEAPME (Belgio)

SETTORE INTERVENTO
Formativo
IMPATTO PREVISTO
Europeo
PAROLE CHIAVE
Dialogo sociale

OBIETTIVI
L’obiettivo principale di EPICO è quello di aumentare la cooperazione sociale e la capacità di dialogo dei soggetti coinvolti, a livello internazionale, nella concertazione e nel processo di produzione e di crescita economica e sociale.
Il raggiungimento dell’obiettivo è garantito dal coinvolgimento delle parti direttamente interessate in tutti i Paesi costituenti il partenariato. I partner hanno, infatti, un ruolo centrale nel fornire informazioni e studi relativi ai loro contesti di riferimento.
Sulla base di questa ricerca EPICO prevede la messa a punto di metodologie e strategie didattiche di formazione continua che integrino l’esperienza realizzata a livello europeo e il contributo delle parti sociali per la definizione di dispositivi finalizzati all’acquisizione di competenze relative al “saper essere” relazionale e organizzativo e alla gestione delle risorse umane.
Il progetto realizza questi obiettivi attraverso il coinvolgimento dei responsabili delle PMI, volano di crescita dell’economia e bacino di nuova occupazione, con la realizzazione di seminari atti ad informare e formare sul tema dei livelli contrattuali, e dando vita a percorsi formativi altamente individualizzati, per mezzo dello strumento della formazione a distanza.
La formazione è in questa ottica un punto di partenza e non di arrivo, uno strumento per giungere alla concertazione sociale.

BENEFICIARI
I beneficiari del progetto sono i responsabili delle PMI e i loro responsabili della formazione.
Di conseguenza gli organismi destinatari dell’intervento proposto in questa sede sono le PMI italiane ed europee.
I referenti transnazionali del progetto si occupano di selezionare all’interno delle loro organizzazioni i responsabili delle PMI che partecipano alla sperimentazione. I responsabili vengono coinvolti per mezzo di tre seminari informativi e di aggiornamento, nel corso dei quali ricevono i materiali didattici cartacei e multimediali per l’aggiornamento sui livelli contrattuali in Europa.
I risultati dell’intervento vanno a favore non solo dei paesi coinvolti direttamente nel progetto, ma anche a favore dei paesi europei non partner del progetto, in quanto la PMI è oggi una realtà altamente diffusa in tutta l’Unione ed è considerata centrale e portante non soltanto in Italia. La stessa Comunità Europea porta avanti con forza il tema della concertazione e del dialogo sociale.

PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE
Obiettivo principale del progetto era quello di mettere l’accento sulla cooperazione tra glia attori sociali coinvolti nel processo di produzione e di crescita economica e sociale, al fine di favorire l’occupazione all’interno delle PMI.
Beneficiari immediati del progetto risultano essere principalmente i responsabili delle PMI.
Il progetto ha lavorato in due direzioni: da una parte ha messo l’accento sulla valorizzazione del dialogo e della contrattazione a livello internazionale, per armonizzare le strategie di sviluppo economico; dall’altra ha messo a punto una serie di metodologie e di strumenti di formazione continua allo scopo di integrare l’esperienza professionale e il contributo dato dalle parti sociali.
La ricerca e il dialogo sono infatti visti come momenti fondamentali per affrontare i mutamenti dell’organizzazione del lavoro e dei mercati.
Il prodotto finale è un CD-Rom multimediale e interattivo realizzato in lingua italiana.
Il CD-Rom è articolato in 8 capitoli:
- Premessa;
- La concertazione a livello europeo;
- Evoluzione della concertazione nell’Unione Europea;
- La concertazione in Italia;
- La formazione professionale in Italia;
- La valutazione e la certificazione delle competenze;
- Il caso belga;
- Il caso spagnolo:

Ogni capitolo è suddiviso in sezioni che consentono di approfondire le tematiche di maggiore interesse.
Premessa indispensabile allo svolgimento del lavoro è stata quella di somministrare un questionario volto ad identificare le esigenze formative all’interno delle PMI.
I questionari sono stati somministrati in Belgio e in Spagna e i risultati sono presentati e analizzati all’interno del CD stesso.
I risultati del progetto sono stati anche raccolti in una dispensa, su supporto cartaceo, in lingua italiana, che può essere richiesta all’ente contraente così come il CD-Rom.