ANNO DI APPROVAZIONE
1997
TITOLO
Workplace learning - WPL
CONTRAENTE
Provincia di Bolzano
Via S. Geltrude, 3
37100 Bolzano
Tel. ++39-0471-414416
Fax ++39-0471-994499
E-mail: eleonora.bellenzier@provincia.bz.it

SETTORE
II
MISURA
1.1.A/197
DURATA
3 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Barbara Repetto Visentini

PARTENARIATO
UNIVERSITAT BREMEN (Germania) - CHAMBRE DE METIERS DE VAUCLUSE (Francia) - HARROGATE COLLEGE (Regno Unito) - CONFARTIGIANATO (Italia) - CISL (Italia) - IRECOOP (Italia).

SETTORE INTERVENTO
Formativo

IMPATTO PREVISTO
Europeo

PAROLE CHIAVE
Competenze nascoste

OBIETTIVI
• lo sviluppo di sistemi di formazione in alternanza per l’artigianato
• la creazione di condizioni per lo sviluppo della formazione in azienda
• la costruzione e definizione di un assetto normativo e contrattuale che renda possibile sviluppare e certificare percorsi di apprendimento in azienda
• l’identificazione e la definizione di un assetto normativo e contrattuale che renda possibile sviluppare e certificare percorsi di apprendimento in azienda
• l’identificazione e lo sviluppo delle competenze professionali delle figure che dovranno facilitare i percorsi di apprendimento in azienda
• la produzione di materiali didattici per la formazione di queste figure
• l’identificazione di dispositivi e la produzione di strumenti per la diagnosi continua delle competenze sviluppate sul posto di lavoro
• la realizzazione di esperienze pilota di formazione dei formatori e dei soggetti coinvolti nella formazione alternata.

BENEFICIARI
• organismi pubblici che hanno responsabilità istituzionale nella promozione e nel sostegno di sistemi di formazione professionale continua
• enti di formazione professionale che erogano servizi a favore dell’artigianato
• partner sociali
• giovani da inserire nell’artigianato (apprendisti, tirocinanti).

PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE
Obiettivo del progetto era di migliorare l’approccio all’apprendimento professionale che si sviluppa e si realizza anche in contesti non formali e non necessariamente finalizzati all’apprendimento. Questo richiede il passaggio da un apprendimento “incidentale” ad un apprendimento sistematico e l’identificazione delle condizioni in cui tale forma d’apprendimento possa effettivamente concretizzarsi.
Beneficiari immediati risultano essere gli organismi formativi che acquisiscono conoscenze importanti per poter tarare la loro azione relativamente alla modalità di qualificazione delle risorse umane.
L’espressione inglese Workplace learning indica, infatti, una forma di apprendimento che avviene nel contesto lavorativo.
Il prodotto finale del progetto è un CD-Rom in lingua italiana.
Il CD è articolato in 11 capitoli preceduti da un’introduzione:
- nell’introduzione si affronta la tematica dell’apprendimento in ambito lavorativo in termini coerenti in rapporto alla qualità e rispetto alle esigenze di adeguamento ai livelli di competitività attuali;
- nel primo capitolo, Verso una definizione ed una teoria del WPL, si evidenzia come l’apprendimento caratterizza le competenze, siano esse professionali o sociali, ed esso è la risultante di un bagaglio di conoscenze sviluppate in molteplici situazioni e la parte più cospicua di questo bagaglio è costituito dall’istruzione informale;
- nel secondo capitolo, Apprendere dall’esperienza: nuovi percorsi, vengono presentate le teorie che mettono in luce come l’apprendimento sia strettamente connesso al contesto lavorativo e che quindi l’esperienza diretta non va sottovalutata ma anzi deve essere riconosciuta e valorizzata;
- nel terzo capitolo, Sul processo WPL e sulla sua focalizzazione, viene condotta un’analisi delle diverse realtà nazionali in Europa e si presentano delle proposte per migliorare il WPL;
- nel quarto capitolo, Forme e contenuti dell’apprendimento nel processo lavorativo, vengono illustrate le teorie psicologiche da cui prende le mosse il progetto in questione ed è presente una bibliografia con i principali testi di riferimento;
- nel quinto capitolo, Riesame della teoria del Workplace Learning, comprendente l’intera gamma degli approcci presenti nella lettura di ricerca: prospettive sociologiche e politiche del WPL, è presente un’analisi della situazione del sistema nel Regno Unito;
- nel sesto capitolo, Comprendere il concetto di “apprendimento sul posto di lavoro”, vengono confrontate le diverse definizioni date al WPL da parte di interpreti di nazionalità differente, a conclusione è presentata una bibliografia inerente alle tematiche trattate;
- nel settimo capitolo, Perché un’attenzione al WPL, vengono confrontate le opinioni e le teorie degli esperti di questo settore;
- nell’ottavo capitolo, WPL l’apprendimento sul posto di lavoro, si sposta lo scenario della formazione dalla scuola all’ambiente professionale e si cerca una metodologia adatta all’integrazione dei due sistemi, analizzando le politiche formative e la competizione sul mercato del lavoro;
- nel nono capitolo, Emersione dell’impresa che apprende, si sottolinea come le costanti scoperte tecnologiche si ripercuotono nella gestione dell’impresa e conseguentemente nelle risorse umane e sulle competenze che quest’ultime devono possedere e incrementare. Vengono, successivamente, confrontate le esperienze di imprese europee al fine di armonizzare le strategie formative;
- nel decimo capitolo, Accompagner et former en situation de travail: une approche ergologique, si evidenzia come la formazione continua e il lavoro debbano andare di pari passo;
- l’undicesimo capitolo contiene una bibliografia dettagliata degli studi condotti relativi a questo settore.

Il Cd-Rom è disponibile presso l’ente contraente.