ANNO DI APPROVAZIONE
1995
TITOLO
Coordinatore Tecnico Europeo
CONTRAENTE
I.T.I.S. L. TRAFELLI
Via S. Barbara, 53
00048 Nettuno (Roma)
Tel. 06/9882403
Fax 06/9803083
SETTORE
III
MISURA
3.A/153
DURATA
2 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Vincenzo Rondoni
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
DE MONTFORT (Regno Unito) - HOGSKOLAN I KRISTIANSTAD (Svezia) - TEKNISKE SKOLE (Danimarca) - I.T.I.S. SPERIMENTALE SEZ M. 80.2 (Italia) - I.T.I.S. "FERMI" (Italia) - I.T.I.S. "A. VOLTA" (Italia) - I.T.I.G. "G. GALILEI" (Italia) - I.T.I.S. "E. FERMI" (Italia) - STUDIO TECNICO (Italia) - SOCIETA' S.R.L. (Italia) - SOCIETA' S.P.A. (Italia) - ASSOCIAZIONE PROTEO FARE SAPERE RICERCHE, CONSULENZE E SERVIZI PER LA FORMAZIONE (Italia)
SETTORE INTERVENTO
Edile
IMPATTO PREVISTO
Settoriale
PAROLA CHIAVE
Innovazione F.P.I.
OBIETTIVI
* Diffondere il trasferimento di metodologie, prodotti, risultati e strumenti di Formazione Professionale derivanti dal Progetto Petra II 156 sulle nuove tecnologie e sistemi avanzati di automazione per il confort e la sicurezza negli habitat del 2000.
BENEFICIARI
* Giovani diplomati.
* Docenti.
* Formatori.
* Imprese.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il prodotto/risultato del progetto consiste nell'intento di diffondere e trasferire, a livello comunitario, metodologie, prodotti, risultati e strumenti derivanti da un precedente progetto PETRA II sulle "Nuove tecnologie e sistemi avanzati di automazione per il comfort e la sicurezza negli Habitat del 2000".
Per il raggiungimento di tali obiettivi, nel corso del progetto, sono stati realizzati:
- incontri in Europa tra docenti e formatori dei paesi partner finalizzati alla produzione di un manuale in grado di creare un comune sistema metodologico formativo spendibile a livello europeo,
- incontri con industrie e studi tecnici per una costante valutazione e sperimentazione dei progressi metodologici raggiunti nei cantieri,
- incontri con i sindacati, le camere di commercio, le unioni industriali dei diversi paesi partner per il riconoscimento della nuova figura professionale del "coordinatore tecnico europeo per le costruzioni intelligenti",
- stage di lavoro su cantieri e presso imprese del settore.

Al fine di rendere l'azione di diffusione la più efficace possibile è emersa la necessità di creare un pacchetto formativo, ispirato a metodologie innovative, in grado di omogeneizzare le varie realtà educative e culturali dei paesi partecipanti in un modello comune spendibile a livello europeo.
Tale modello, scaturito dalle diverse fasi di indagine e progettazione, è stato raccolto in un unico manuale-guida per formatori strutturato in tre parti:

- parte 1: definizione del nuovo profilo professionale del "coordinatore tecnico europeo per le costruzioni intelligenti",
- parte 2: descrizione del percorso formativo rivolto ai giovani, costituito da tredici moduli, ciascuno dei quali presentato per: obiettivi, contenuti, metodologie didattiche, struttura del modulo, tempi, valutazione,
- parte 3: manuale per la formazione dei formatori.

La figura professionale delineata dal progetto si caratterizza per una duplice possibilità di impiego: da una parte, nell'ambito della produzione industriale di componenti di impianti, dall'altra, nel campo della progettazione e della messa in opera degli impianti stessi. Al termine del percorso formativo, il tecnico per le costruzioni intelligenti dovrebbe essere in grado di:
- coordinare ed organizzare l'impiego delle tecniche impiantistiche di base, attraverso sistemi automatizzati, controllabili anche a distanza;
- proporre soluzioni coerenti con le specifiche esigenze dell'utenza, al fine di ottimizzare le condizioni di comfort;
- riprodurre graficamente schemi di impianti tecnologici e dei relativi sistemi di comando e automazione, anche impiegando software informatici;
- eseguire progetti relativi ad edifici di modesta entità, nonché collaborare con tecnici laureati nella realizzazione di progetti più consistenti;
- eseguire la direzione di cantiere per tutte le fasi di costruzione dell'edificio intelligente, con particolare riferimento alla messa in opera degli impianti.

Il percorso formativo, di durata biennale, si articola in semestri, con programmi strutturati per moduli. Per ciascun semestre sono previste 280 ore di lezioni in aula e 360 ore di tirocinio da svolgersi presso cantieri o studi tecnici, per un totale di 1280 ore annue.
Principali utilizzatori del prodotto sono docenti, formatori, specialisti e responsabili di formazione all'interno delle imprese del settore edile.
Destinatari finali del percorso formativo sono, invece, giovani con competenze di perito industriale e di geometra, operanti nel settore edile ed in fase di riconversione.
La guida è disponibile sia su supporto cartaceo, pubblicazione di 200 pagine dal titolo "Edificio intelligente. Nuove tecnologie e sistemi avanzati di automazione per il comfort e la sicurezza negli habitat del 2000", che su supporto informatico (CD-Rom PC compatibile).
Il prodotto è disponibile in lingua italiana e inglese ed è reperibile presso l'organismo contraente o consultabile su Internet (http://www.trafelli.it).