ANNO DI APPROVAZIONE
1995
TITOLO
Air traffic controllers.
Build and evaluate a new training
path for air traffic controllers
CONTRAENTE
CERTAM
Via G.B. Morgagni, 27
00161 Roma
Tel. 06/442961
Fax 06/44246441
SETTORE
I
MISURA
1.1.B/145
DURATA
3 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Alberto La Porta
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
AERPUERTOS ESPANOLES Y NAVEGACION AEREA (Spagna) - CAMBRIDGE TRAINING AND DEVELOPMENT (Regno Unito) - FORMEDIA (Portogallo) - CHIRONE 2000 (Italia) - AZIENDA AUTONOMA DI ASSISTENZA AL VOLO (Italia) - UILTRASPORTI (Italia) - CISL FIT (Italia) - CGIL FILT (Italia)
SETTORE INTERVENTO
Aeronautico
IMPATTO PREVISTO
Settoriale
PAROLA CHIAVE
Cambiamenti organizzativi
OBIETTIVI
* Predisporre aggiornamenti contenutistici e metodologici alla formazione di Controllori di traffico aereo, resi necessari dall'introduzione di nuove tecnologie nel settore (uso dei satelliti e microelettronica).
BENEFICIARI
* Controllori del Traffico Aereo.
* Aziende preposte alla fornitura del Controllo del Traffico Aereo.
* Operatori della Navigazione Aerea.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il prodotto del progetto è un curriculum formativo destinato alla formazione iniziale dei Controllori del Traffico Aereo e progettato in modo da rispondere ai nuovi bisogni di professionalizzazione nel settore aeronautico, derivati dall'introduzione delle nuove tecnologie (uso di satelliti e microelettronica) e dai conseguenti cambiamenti nell'organizzazione del lavoro.

Il percorso formativo ha l'obiettivo di far acquisire una conoscenza di base di tutte le problematiche connesse all'attività del volo con particolare riguardo all'Air Traffic Management, offrendo una preparazione teorico-pratica tale da consentirne l'impiego a livello comunitario.

Il percorso formativo è strutturato in una sezione teorica che ha l'obiettivo di fornire le conoscenze (anche della lingua inglese), che costituiscono il fondamento essenziale per consentire al controllore del traffico aereo di svolgere consapevolmente le operazioni professionali, e una sezione pratica che ha l'obiettivo di addestrare l'allievo all'insieme delle attività manuali, strumentali e mentali, che il controllore di torre e avvicinamento attua nell'esercizio professionale.

In particolare, la sezione teorica si struttura in tre aree:
1. introduzione (Undici moduli);
2. settore areonautico (Dodici moduli);
3. i servizi al traffico aereo (Dieci moduli),

la sezione pratica si suddivide in due aree:
1. simulazione (Due moduli);
2. familiarizzazione (Cinque moduli).

Il modello è pensato per essere fruito sia in aula (e prevede circa 590 ore di formazione teorica e 250 di formazione pratica), sia in formazione aperta e a distanza tramite l’utilizzo di un software interattivo multimediale contenuto in un CD ROM.

I principali destinatari del percorso formativo sono i giovani in formazione professionale iniziale, ma non è escluso che esso possa essere utilizzato anche nella formazione continua.

Il curriculum è contenuto in tre rapporti cartacei di cui il primo ha funzione introduttiva, il secondo, dal titolo ATCOs Basic Training Syllabus, offre una sintesi degli obiettivi e dei contenuti del corso, ed il terzo, dal titolo ATCOs Basic Course Description, contiene la descrizione vera e propria del percorso formativo. Tutte le pubblicazioni sono disponibili in lingua inglese presso l'organismo contraente.

Il percorso formativo è correlato da una serie di strumenti didattici, tra i quali un Glossario contenente i termini tecnici più frequentemente utilizzati in ambito professionale dai controllori del traffico aereo e concepito come strumento di supporto agli allievi nelle sessioni di simulazione.

Il glossario, disponibile in lingua inglese, è contenuto in una pubblicazione cartacea dal titolo "Air Traffic Control Glossary. What do we mean by..."

Il testo è completato da un glossario delle abbreviazioni e degli acronimi del settore aeronautico, anch'esso disponibile in inglese su di un supporto cartaceo dal titolo Glossary of Aviation Acronyms and Abbreviations.

Il CD ROM contiene i moduli formativi del percorso adattati, sia da un punto di vista comunicativo che tecnico, ad una fruizione informatica. Il CD ROM è infatti corredato da commenti audiovisivi, che consentono all’utente di formarsi in maniera autonoma.

Entrambi i prodotti sono disponibili presso l'organismo contraente.