ANNO DI APPROVAZIONE
1995
TITOLO
The action plans in areas characterized
by sismic and hidrogeological risk
and their result on the
urbanistic planning
CONTRAENTE
FILSE S.p.A.
Via Peschiera, 16
16122 Genova
Tel. 010/84031
Fax 010/814919
SETTORE
II
MISURA
1.1.C/142
DURATA
2 anni
PERSONA DA CONTATTARE
Pietro Ugolini
PARTENARIATO (nazionale/transnazionale)
AUEF TRANSFERT (Francia) - BRGM (Francia) - SEMAM (Francia) - FUNDATION UNIVERSIDAD EMPRESA DE VALENCIA (Spagna) - IBE ESPANA (Spagna) - CATEDRA DE INGENERIA GEOLOGICA (Spagna) - MUNICIPALITY OF KALAMATA (Grecia) - ARQUITROI (Portogallo) - FACULTADE DE ARQUITECTURA UNIVERSIDAD E TECNICA DE LISBONA (Portogallo) - COMETT LISA (Italia) - GALLERY (Italia) - I.S.E. "A. DE GASPERI" (Italia) - SASSELLO (Italia) - TEAM (Italia) - FACOLTA' INGEGNERIA UNIVERSITA' DI GENOVA (Italia) - ISTITUTO DI SCIENZA DELLE COSTRUZIONI FACOLTA' DI INGEGNERIA UNIVERSITA' DI GENOVA (Italia) - ISTITUTO DI IDRAULICA - FACOLTA' INGEGNERIA UNIVERSITA' DI GENOVA (Italia)
SETTORE INTERVENTO
Ambientale
IMPATTO PREVISTO
Nazionale/Settoriale/Regionale/Dialogo sociale
PAROLE CHIAVE
Nuovi bacini di impiego
OBIETTIVI
* Accrescere il grado di conoscenza in merito alle tecniche di costruzione di edifici antisismici e alle conseguenti opportunità di sviluppo tecnico-commerciale e di impiego collegate a questo settore.
* Supportare, tramite la maggiore conoscenza del problema, la realizzazione di un'adeguata pianificazione della protezione civile.
BENEFICIARI
* Lavoratori di enti pubblici.
* Giovani in formazione.
* Gruppi svantaggiati.
PRODOTTI REALIZZATI O IN FASE DI REALIZZAZIONE

Il primo prodotto realizzato dal progetto è costituito da un percorso formativo sul tema della pianificazione delle aree soggette a rischio sismico ed idrogeologico. Alla progettazione dei singoli moduli si è giunti a seguito di un'analisi dei fabbisogni formativi del settore, condotta attraverso la somministrazione di un questionario a professionisti, insegnanti, universitari, ricercatori, pubbliche amministrazioni e rappresentanti di categoria; i dati così raccolti sono stati successivamente elaborati con l'ausilio del metodo Delphy ed i risultati dell'indagine hanno consentito di definire il contenuto e la metodologia dell'intervento formativo.

Il percorso è stato organizzato in maniera modulare e dunque flessibile, per potersi adattare alle diverse caratteristiche dell'utenza, ai livelli di approfondimento differenziati ed alle specifiche realtà formative presenti nei differenti paesi. Pertanto, i moduli didattici sono stati distinti in brevi (o di tipo A), che forniscono una conoscenza generale e completa ma non specialistica della materia, ed estesi (o di tipo B), che consentono invece un approfondimento delle singole problematiche. Ogni modulo corrisponde ad una lezione su un tema specifico; una serie di lezioni compongono un corso. La modularità permette di progettare corsi su argomenti specifici, con durata diversa a seconda delle esigenze dell'utente, e di sviluppare inoltre un progetto formativo per aggiustamenti successivi, potendo contare ogni volta su di un bagaglio conoscitivo già acquisito nei moduli precedenti. L'utilizzazione di un metodo e di materiali comuni, adattabili alle diverse specificità territoriali, consente infine la costituzione di uno "standard" europeo in materia di formazione sul trattamento dei grandi rischi.

I moduli riguardano varie discipline, quali ad esempio: elementi di pianificazione del territorio, valutazione della pericolosità e vulnerabilità sismica ed idrogeologica, valutazione e gestione del rischio, esercitazioni sul campo relativamente agli aspetti di piano nelle strategie di prevenzione . I moduli sono inoltre arricchiti da materiali testati nel corso di brevi sperimentazioni avvenute durante alcuni seminari realizzati dai partner (due seminari a Genova, uno ad Imperia ed uno a Tolosa). Le tematiche trattate nel corso dei seminari di sperimentazione sono state: il rischio idrogeologico, il rischio sismico, i diversi livelli di pianificazione nelle aree soggette a tali rischi e le esperienze esemplari (casi studio). I moduli sono ovviamente aperti ad integrazioni ed adattamenti, a seconda delle specifiche necessità dell'utenza.

Il pacchetto è corredato da esempi di lezioni tipo, con il relativo contenuto, e da documentazione specifica per la progettazione di nuove lezioni.

Il prodotto si rivolge essenzialmente ai formatori, progettisti e gestori di programmi di formazione, che siano interessati alla strutturazione di corsi sull'argomento, nonché a responsabili e decisori delle politiche di F.P. e pianificatori a livello regionale. Possibili utenti del percorso didattico sono, a seconda del minore o maggiore livello di specializzazione dello stesso: studenti, giovani diplomati o in formazione iniziale, giovani lavoratori, disoccupati desiderosi di inserirsi nel settore, geologi e tecnici delle amministrazioni pubbliche con competenze in materia di rischio idrogeologico e protezione civile, dirigenti di piccole e medie imprese.

Il prodotto è terminato ed è disponibile, per consultazione, su supporto cartaceo in lingua italiana. Il materiale è strutturato per poter essere eventualmente trasferito, in futuro, anche su Internet e CD-Rom.

Il secondo prodotto realizzato dal progetto è una raccolta di documentazione relativa alle tematiche affrontate dal progetto. La raccolta elenca tutta la normativa disponibile e pertinente in materia di rischio sismico ed idrogeologico e riporta inoltre il testo integrale degli atti (leggi, decreti, direttive, norme tecniche) più rilevanti nell'ambito dei sistemi giuridici dei partner, in lingua originale. Sono inoltre menzionate o riportate tutte le pubblicazioni, le riviste, gli articoli, gli atti di convegni sull'argomento.
Il prodotto, terminato ma suscettibile di ulteriori ampliamenti, è disponibile su supporto cartaceo e può essere consultato presso la struttura contraente.

Il terzo prodotto realizzato dal progetto è un ulteriore strumento a supporto dell'azione formativa, ovvero un archivio dei materiali bibliografici raccolti dai partner. Il databank soddisfa la necessità di rendere più agevole la conoscenza della documentazione disponibile sull'argomento nei vari paesi ed è costituito da schede bibliografiche compilate a cura dei partner. Ciascuna scheda contiene gli estremi della pubblicazione ritenuta interessante (con un breve commento sul contenuto, in italiano, inglese o francese) o dell’atto normativo pertinente. Il sistema di classificazione è organizzato in 7 gruppi tematici quali: politiche del territorio, aspetti fisici e antropici, atti normativi e/o similari, stato dell'arte, competenze territoriali, esperienze significative, formazione. Ogni singolo tema è articolato in vari items collegati tra loro. La struttura del databank è aperta, onde permettere continui aggiornamenti, integrazioni ed adattamenti ad altri sistemi formativi.

La raccolta delle schede non risponde soltanto ad esigenze di classificazione, ma permette soprattutto di individuare, per contenuto, tutti gli strumenti utili allo sviluppo dei percorsi didattici sull'argomento oggetto di studio del progetto.

Il prodotto è terminato e disponibile, su supporto cartaceo, presso la struttura contraente.