PREFAZIONE

Questo documento presenta i risultati della ricerca volta alla progettazione del profilo professionale dell'esperto in mediazione al lavoro come aiuto all'inserimento lavorativo, oggetto del Progetto pilota su "Disoccupazione ed esclusione: esperto in mediazione al lavoro come aiuto all'inserimento lavorativo", promosso dal Comune di Prato, Assessorato ai Servizi Sociali in collaborazione con altri paesi europei partner del progetto (Francia, Spagna, Svezia).

Il Progetto si colloca all'interno del Programma Leonardo Da Vinci, Progetti Pilota.

Il presente documento presenta il curriculum formativo della figura professionale "esperto in mediazione al lavoro come aiuto all'inserimento" e illustra l'iiter metodologico compiuto per la progettazione della figura.

All'interno di questa iniziativa, HRSO (Istituto di Ricerca Intervento sui Sistemi Orgamzzativi) ha svolto il ruolo di referente scientifico progettando il modello comune di ricerca, la metodologia che ha guidato l'analisi della figura professionale e l'individuazione dei contenuti e delle competenze della figura professionale. Ha svolto inoltre un ruolo di supporto in tutte le fasi, del processo di progettazione del curriculum formativo.

Come prima anticipazione è possibile affermare che le principali opzioni progettuali che caratterizzano il profilo professionale dell'esperto in mediazione sono:
1. Opera nell'area delle professioni del mercato del lavoro
2. Si configura come un case worker, che si "prende cura" del singolo case dall'inizio alla fine, integrando contributi diversi
3. Si delinea come knowledge ed organizational integrator, che opera sia come broker, fungendo da perno connettore tra organizzazioni diverse - servizi sociali, istituzioni, cooperative, imprese, associazioni di volontariato - sia come provider, nel senso che eroga servizi, professionali a soggetti individuali (i diversi soggetti delle fasce deboli) e collettive (le diverse organizzazioni clienti).

Il documento, che illustra Ie caratteristiche professionali della figura, e articolato come segue:

PRIMO CAPITOLO
Si illustra la metodologia adottata per l'analisi e la progettazione della figura professionale dell'esperto in mediazione al lavoro come aiuto all'inserimento.

SECONDO CAPITOLO
Si definiscono le caratteristiche della figura professionale in termini di contenuto del lavoro, tipo di organizzazione in cui può lavorare, conoscenze, competenze, abilità, ecc. Si delineano le indicazioni per la progettazione formativa.

TERZO CAPITOLO
Si individuano le linee di formazione della figura professionale.