ABSTRACT

L'IDEA PROGETTUALE E LA SUA ARCHITETTURA METODOLOGICA



Il progetto "Attivazione di un sistema integrato di Formazione - Sviluppo: formazione innovativa di nuove qualifiche di Consulenti di rete per lo sviluppo locale - CReSL" è stato proposto in seno al Programma Leonardo da Vinci '96, relativamente al settore 2, misura 1,1b - Priorità 1 (acquisizione di nuove competenze).

In diversi paesi europei è da molto tempo avvertita da un lato l'esigenza di fornire un contributo metodologico e sperimentale per la realizzazione di un nuovo sistema integrato di Formazione - Sviluppo, che sia in grado di avere un impatto incisivo sullo sviluppo territoriale di nuove PMI, dall'altro l'esigenza di attivare nuove qualifiche professionali di consulenti ed animatori locali in grado di supportare e pilotare il suddetto sviluppo, secondo un approccio di integrazione intersettoriale.

La motivazione di base del progetto, promosso dall'INIPA (Istituto Nazionale di Istruzione Professionale Agricola), ente di formazione per lo sviluppo della professionalità in ambito agricolo - rurale, è stato, pertanto, quello di porre alcune basi sperimentali per lo sviluppo di una metodologia di intervento utile a restituire valore al territorio, in un concetto condivisibile di "Bene Collettivo" (modello Delors di sviluppo locale endogeno).

Il territorio di per sè fornisce patrimoni storici, paesaggistici ed architettonici che devono essere utilizzati in modo costruttivo, inserendosi in un sistema di sviluppo territoriale integrato capace di diversificare e promuovere l'economia nelle aree rurali.

Con questa iniziativa si è cercato di sviluppare un sistema territoriale di formazione e orientamento continuo finalizzato allo sviluppo locale, attraverso la sperimentazione di una metodologia partecipativa di analisi delle potenzialità locali, dei bisogni formativi dei lavoratori e delle imprese in relazione ai cambiamenti sociali ed economici in corso, e lo sviluppo condiviso di nuove qualifiche professionali in grado di collegare la domanda di nuove occupazioni con le risorse e potenzialità disponibili.

Lo scopo è stato perseguito attraverso l'ideazione e sperimentazione di questa nuova qualifica di consulenti ed animatori locali in rete (CReSL), indispensabile per: - Supportare e pilotare lo sviluppo locale in un'ottica di integrazione intersettoriale e di attivazione delle Reti Integrate Locali di consulenza alla creazione d'impresa
- Supportare la nascita e lo sviluppo di nuove imprese nell'ambito dei Nuovi Bacini Occupazionali.