ABSTRACT


Premessa

Il progetto Aliforti integra le risorse della scuola e del sistema della formazione professionale. L'ingegneria istituzionale che consente la collaborazione rappresenra un'importante novità nel panorama della scuola italiana, ma soprattutto è interessante che, pur prevedendo il conseguimento di un titolo di studio formalmente riconosciuto e quindi uno standard formativo definito dall'istituzione scolastica (la qualificazione dell'istruzione professionale), si rivolga ad un pubblico caratterizzato, almeno in parte, da una comune condizione sociale: la condizione di disoccupazione.

Finalità centrale del progetto è infatti la definizione di un percorso che consenta a ciascun livello di conseguire insieme a un titolo formale di studio l'acquisizione delle competenze necessarie al pieno inserimento nel lavoro. Esso prevede quindi, a fianco del tradizionale percorso scolastico, il sostegno degli allievi sia nel loro progetto formativo sia nel loro progetto di accesso al lavoro. A questo fine l'organizzazione del percorso scolastico si attiene ai vincoli posti dalle esigenze degli specifici soggetti che lo frequentano ed è integrato dalla presenza di moduli di formazione professionale (la cosiddetta "palestra informatica") e dalla costante presenza di un tutor che cura l'organizzazione del corso e si prende in carico le modalità della partecipazione al progetto di ciascun soggetto.

Si tratta di una scelta di fondo che si propone di rispondere alle esigenze formative degli adulti e dei giovani-adulti privi di diploma di maturità e in condizione di disoccupazione.