ABSTRACT

Premessa

Le indagini qui documentate sono state svolte prevalentemente nell'ambito delle attività di preparazione della sperimentazione formativa del Progetto: "Percorsi innovativi per la costituzione d'impresa a favore di donne che appartengono a minoranze etniche" (Luce Nera), finanziato all'interno del Programma LEONARDO DA VINCI con contratto n. A95\A\d48, n. id. 3512.

Il progetto è stato coordinato dall'ECAP di Ravenna, e svolto in collaborazione con partners italiani: CGEL (Camera Confederale del Lavoro della Provincia di Ravenna), Comune di Ravenna, Genesis, Il Mappamondo; ed europei: EAH, FOREM, IR.FED. L'Ecap Svizzera ha fornito indicazioni sulla propria esperienza in qualità di partner silenzioso.

Prevedeva attività di ricerca, formazione e produzione di rapporti e prodotti sui risultati delle diverse fasi del progetto.

Tali prodotti sono: un report sull'analisi dei fabbisogni iniziali e degli effetti socio familiari prodotti dalla sperimentazione sulle donne inserite nel percorso formativo, un report sull'analisi di fattibilità dell'idea imprenditoriale, una guida di sartoria per la riparazione e l'adattamento di capi di abbigliamento, un manuale di documentazione del percorso formativo integrato, nonché il presente rapporto.
E percorso formativo integrato era articolato in diverse fasi (orientamento, formazione, follow up) ed ha consentito di sviluppare una riflessione sistematica sui processi chiave dell'intervento.

Il presente rapporto illustra i risultati dell'analisi di esperienze di progettazione e realizzazione di percorsi formativi e di creazione di impresa, tra il '92 e il 96, italiane ed in particolare nella Regione Emilia Romagna.

Riporta gli esiti di una indagine svolta in Spagna, nella regione di Madrid, sui fabbisogni formativi di alcune importanti comunità di donne extracomunitarie e l'ipotesi di percorsi formativi per la creazione d'impresa da rivolgere ad immigrati.

Descrive inoltre le principali metodologie didattiche adottate dal partner francese del Progetto (1RFED) che ha una lunga esperienza di formazione per la creazione d'impresa da parte di singole donne immigrate e fornisce alcune indicazioni sui canali di finanziamento e sugli aiuti alle nuove imprese di donne in Francia.
Viene anche tracciato un confronto che mette in rilievo le differenze metodologiche esistenti tra quest'ultima esperienza francese e la sperimentazione formativa realizzata all'interno del presente progetto, rivolto alla creazione di impresa da parte di un gruppo associato di donne extracomunitarie.

In appendice si riportano anche alcune riflessioni sulla sperimentazione formativa realizzata, parallelamente a questo progetto, da parte della Fondazione Ecap Svizzera e analogamente finalizzata alla messa a punto di metodologie formative per la creazione d'impresa da parte di donne immigrate.
Dato l'interesse di questi materiali è stata realizzata anche una traduzione in lingua inglese finalizzata a darne una maggiore possibilità di diffusione europea.
Questo rapporto vuole essere uno strumento di informazione e stimolo all'adozione di metodologie didattiche tese a favorire l'inserimento socio-lavorativo per donne immigrate di diversi livelli di preparazione scolastica e socio culturale iniziale. t rivolto a formatori, nonché ad operatori sociali e soggetti che operano in ambito economico, sindacale ed istituzionale interessati a sviluppare interventi per l'inserimento sociale e lavorativo di donne immigrate.

Febbraio 1998

La responsabile del progetto
Rosa Banzi