ABSTRACT

La ricerca, di cui si presenta di seguito un elaborato di sintesi, è stata finanziata dall'Unione Europea nell'ambito del "Programma Leonardo da Vinci". Tale programma si prefigge di sostenere e completare le azioni volte a migliorare la qualità delle politiche di formazione professionale, al fine di individuare nuove metodologie di apprendimento. Alla ricerca hanno partecipato quattro équipes nazionali (Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna). La progettazione ed il coordinamento scientifico centrale sono stati assicurati, su incarico del WWF Italia, dall'Università degli studi di Roma "La Sapienza".

Le aree protette coinvolte nell'indagine sono le seguenti.
Denominazione Nazione TipologiaPressione turistica
Parco nazionale dell'Abruzzo Italia Nazionale Alta
Parco Nazionale Sirente-Velino Italia Regionale Bassa
Parc Nationale de la Vanoise Francia Nazionale Alta
Parc Natural Regional du Vercors Francia Regionale Alta
Hope Valley (Peak National Park) Gran Bretagna Nazionale Alta
New Bradweell (Peak National Park) Gran Bretagna Nazionale Bassa
Berchtesgaden Germania Nazionale Alta
Jasmund Germania Nazionale Alta


Come ogni prodotto scientifico, lo studio che qui viene presentato trova i suoi nessi strutturali nelle dinamiche della società. Ma è opportuno segnalare una accentuazione: la ricerca in parola possiede i tratti evidenti della ricerca applicata, vale a dire un tipo di ricerca che, attraverso l'impiego di teorie, concetti ed ipotesi, produce una conoscenza programmaticamente finalizzata alle decisioni pratiche ed alla soluzione dei social problems che storicamente vengono individuati dai diversi attori collettivi pubblici e privati. In sostanza, il presente lavoro si connette esplicitamente alle finalità delle politiche pubbliche concernenti la formazione professionale, il turismo e l'ambiente elaborate ed implementate dall'Unione Europea e dall'Italia. Deve essere soltanto specificato che alla individuazione degli obiettivi di Policy, soprattutto in una società a cultura democratica, concorrono anche, e soprattutto, gli orientamenti dell'opinione pubblica, i movimenti sociali (si pensi alle associazioni ambientaliste), le comunità scientifiche, le organizzazioni socio-economiche, gli Enti e le comunità locali. Etc.

Gli obiettivi sociali della ricerca possono essere pertanto sintetizzati nel modo che segue:
- creare nuove occasioni di lavoro legate alla valorizzazione dell'ambiente naturale, con particolare riferimento alle forze di lavoro giovanili;
- promuovere il turismo sostenibile nelle aree protette;
- migliorare la fruibilità turistica dei parchi attraverso il controllo e la gestione degli impatti socio-ambientali;
integrare le risorse presenti nell'area protetta ed il tessuto socio-economico dei sistemi sociali locali.