ABSTRACT

INTRODUZIONE

Nel 1996 l'Unione Europea ha lanciato il programma "Leonardo da Vinci" con la finalità di migliorare la qualità dei sistemi di formazione professionali messi in atto in tutti i paesi europei. Nell'ambito di questo programma, l'I.P.S.I.A. "P.A. Fiocchi" ha realizzato, insieme ai partners europei (Citè Scolaire "Pierre Forest" di Maubeuge - Francia-, "ETAP" di Pombal - Portogallo-, Istitut de Formaciè Professional "Guindavols" di Lleida - Spagna-, e "Greta des deux Valèes" di Fourmies - Francia) un progetto denominato "Qualtec" (QUALità TECnologica) con lo scopo di rafforzare e creare nuove reti europee e nazionali sia per la diffusione di quanto già realizzato nel precedente progetto portato a termine dal Fiocchi all'interno del programma comunitario "Petra", che per migliorare la qualità dell'insegnamento promuovendo nel contempo un confronto trasnazionale su alcune tecnologie di automazione industriale. Il progetto si ä sviluppato essenzialmente in tre ambiti:

- Moduli didattici (migliorare e diffondere il materiale didattico realizzato in "Petra");
- Profili professionali (analizzare il territorio e le figure professionali del progetto);
- Euroclassi (scambiare conoscenze e migliorare le abilità linguistiche).

In questo movimento di ampliamento degli orizzonti culturali che ha visto nascere progetti comuni tra i partners dell'Unione Europea, il "Progetto Leonardo-Qualtec" ha suggerito la creazione di una opportunità educativa complessiva che avesse come finalità la formazione del discente come lavoratore e cittadino europeo.

In questa prospettiva, pur avendo "Leonardo-Qualtec" interessi primari nell'area tecnico-professionale, ä nata l'esigenza di coinvolgere materie dell'area umanistica per suscitare negli allievi una più viva coscienza della necessità di impadronirsi di competenze linguistiche che gli consentissero di considerare l'Inglese come lingua "veicolare", quindi, oltre che come strumento di lavoro, come un formidabile mezzo di comunicazione nel senso più pieno.

A tal proposito, nel corso del seminario tenutosi a Lecco nel Maggio 1996, erano state discusse alcune proposte relative al tema "Euroclasse".
Nell'intento di avviare un confronto per verificare se le modalità di apprendimento e le opportunità di conoscenza offerte dalla realizzazione dei programmi comuni potessero ricadere positivamente sull'intera programmazione educativa/didattica, si era convenuto di considerare euroclassi tutti i gruppi-classe coinvolti nel progetto, e il gruppo di lavoro aveva avviato la ricerca di obiettivi, metodologie e strumenti comuni, in ordine a questa fase del programma.